Riflessioni di fine Ramadan

A fine Ramadan è tempo di riflessioni, di analizzare il cammino percorso, le tappe buone e quelle meno, così da rendersi conto se direzione era quella giusta.

Questo Ramadan è stato graduale, dal basso verso l’alto, passo dopo passo senza fermarsi mai. Non è stato il Ramadan più social e nemmeno quello delle “Grandi Azioni”, ma proprio questo è stata la mia spinta. Venivo da un periodo particolare, con la testa troppo spesso persa e con il corpo che iniziava a spurgare 2 anni decisamente particolari. Questo Ramadan mi ha fatto capire cosa vuol dire affidarsi a Dio. Cosa vuol dire vedere sempre il lato buono, confidando nella propria nya, la propria intenzione, unico mantello davanti al Re dei Mondi. C’è di più, mi ha spinto nuovamente nell’abbraccio della mia Ummah, sempre calda e accogliente.

Questo Ramadan ha fatto in modo che mi ricongiungessi con me stesso, lontano dalle distrazioni e pronto a restarci, In’sh’Allah.

3eid Mubarak a tutti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close