La bicicletta verde di Haifaa Al Mansour

La bicicletta verde è il primo film della regista saudita Haifaa Al Mansour che ci introduce nella società del suo paese con una storia che sembra banale ma non lo è.

Wadjda

Il titolo originale del film porta il nome della protagonista, una ragazzina di Riyad con un sogno: acquistare una bicicletta verde per poter battere Abdullah, il figlio del vicino. Il problema è che nella rigida Arabia Saudita non è permesso alle donne guidare una macchina, figuriamoci pedalare una bicicletta. Wadjda però è determinata e sfrutterà l’occasione di una gara coranica per vincere 1000 riyal e comprare la tanto agognata bici.

la-bicicletta-verde-2012-haifaa-al-mansour-02-017619363078282268508.jpeg
Wadjda e Abdullah

La società saudita di oggi

La regista mostra un’abilità non banale nell’usare un piccolo escamotage per mostrare la realtà del suo paese senza paura di censure o altro. Il film ci mostra sempre la storia di Wajda ma al contempo mette costantemente in luce le problematiche della società saudita. L’abilità sta però nel riuscire a non cannibalizzare la storia che resta sempre in primo piano.

750910_full-014580476714389297976.jpeg

Non c’è un tentativo vero di creare scandalo e proprio così riesce a coinvolgere meglio lo spettatore in questa realtà, tanto particolare e lontana perfino da quella degli altri paesi arabi. Nel film infatti ci viene dato un breve scorcio di tutto: i rapporti familiari, con gli immigrati, le scuole femminili e persino un brevissimo accenno di politica. Ovviamente non mancano nemmeno il rapporto decisamente forte fra Stato e religione, onnipresente nel film ma probabilmente anche nella realtà.

Un bel film

Il film è un’eccellente prova della regista (da poco nelle sale con Mary Shelley) e un affresco pulito e reale del proprio paese. La storia inoltre, nella sua semplicità, funziona e anche il casting ha parecchio da dire. Waad Mohamed in particolare recita perfettamente la propria parte, risultando sempre realistica e senza mai strafare. “La bicicletta verde” è uno di quei film consigliati a tutti ma che mostra diversi livelli di comprensione, risultando così adatto anche a dibattiti o riflessioni. Un magnifico inizio.

2d21bf7e-959d-49ea-8ed5-a640ed62b880-011526136742998093314.jpeg
Waad Mohamed è Wadjda
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close